UNA SERATA DIVERSA IN CITTA’ – LINK

Una serata diversa in città – di Daniel Incandela.

Presentato in anteprima al concorso Racconti dal Piemonte 2019, è stato considerato meritevole di premio in pubblicazione su un’antologia di racconti edita dalla Historica Edizioni e che sarà presentato in occasione del Salone del Libro 2019 in programma a Torino.

https://www.meetale.com/scheda-testo/15558669042189814/una-serata-diversa-in-citt-libro.html

Annunci

Brescia: 4 minorenni scomparsi.

Quattro ragazzini tra i 13 ed i 15 anni sono spariti da giorni nel Bresciano.

Le famiglia hanno sporto denuncia e le ricerche, per il momento, non hanno dato alcun esito. La sola particolarità nella scomparsa è che nelle loro ricerche internet vi erano informazioni su come muoversi a Milano.

I giovani sono di origine straniera, nati in Italia. Gli inquirenti sono certi che la fuga non sia avvenuta né sotto minaccia né per costrizione, ma che si tratti quindi di un gesto volontario.

Ovada (AL): trovato corpo. Si indaga.

Potrebbe essere stato ucciso l’uomo di 53 anni trovato poco dopo le 13 odierne ad Ovada, una cittadina in provincia di Alessandria.

Il corpo è stato rinvenuto, sulla statale 456 del Turchino, grazie alla segnalazione di un passeggero che si trovava a bordo di un treno.
Notando qualcosa di strano, il segnalatore ha chiamato immediatamente i Carabinieri che, al loro arrivo, hanno fatto la tragica scoperta.

Secondo il medico legale si tratterebbe di omicidio. Esclusa, infatti, l’ipotesi di una morte accidentale. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della vicina città di Acqui Terme, il reparto scientifico dei Carabinieri di Alessandria ed il magistrato di turno.

Le indagini sono tutt’ora in corso e nessun particolare, stando alle notizie ufficiali, trapela dagli inquirenti.

Formula 3: viva per miracolo.

E’ viva per miracolo Sophia Floersch, la pilota tedesca coinvolta in un impressionante incidente stamani in F.3.

La 17enne, durante la gara, ha perso il controllo della sua monoposto a Macao, centrando altre 5 auto e decollando a 3 metri d’altezza, per poi schiantarsi in aria contro una rete di protezione.

Immediati i soccorsi, con colleghi e membri del team in grande apprensione.

Fortunatamente i danni sono “limitati”. Sophia è cosciente, respira autonomamente ed ha parametri vitali regolari. Unica risultanza una frattura a livello spinale che verrà valutata nelle prossime ore.

Questo il video dell’incidente.

Mondiali scherma: 2 ori per l’Italia.

Appena partiti, i Mondiali di scherma danno già le prime soddisfazioni.

La prima ha togliere lo “zero” dal medagliere azzurro è Mara Navarria che, al suo primo mondiale, centra la medaglia d’oro nella spada.

A bissare il suo successo ci pensa Alice Volpi che in finale batte la francese Ysaora Thibus e conquista il secondo oro mondiale dopo quello del 2017.

Niente da fare invece per le altre azzurre, tutte eliminate, eccezion fatta per Arianna Errigo che conquista la medaglia di bronzo, battuta in semifinale dalla Thibus.

Ora l’Italia è già a 3 medaglie ed è lecito pensare che altre soddisfazioni arriveranno dal mondiale cinese.

19 Luglio 1992: la mafia uccide Borsellino

Oggi ricorre il 26° anniversario dalla barbara uccisione del giudice Paolo Borsellino. 

Era il 19 luglio 1992, ed in via D’Amelio era una tranquilla mattina, quando il magistrato, come ogni giorno, si appresta ad uscire di casa per andare a fare ciò in cui credeva: combattere la mafia.

Ma quella mattina, in via D’Amelio, una mano assassina aveva progettato la sua morte.

Fu così che, in un attimo, una normale mattina si trasformò in tragedia. Rimasero uccisi, da una bomba, lui ed alcuni agenti della scorta.

Fu uno degli attentati più vili ed ignobili attuati dalla mafia, insieme alla strage di Capaci.

Ma la mano assassina che uccise Falcone e Borsellino non ha capito bene che non vincerà e potrà continuare nelle sue stragi ma sarà sconfitta.

Russia2018: la danza del Senegal è virale.

Il mondiale di Russia è finito da diversi giorni, eppure in rete spuntano curiosità da ogni parte.

La più particolare è quella riguardante il Senegal. La formazione africana si è distinta non per il bel gioco o per risultati eclatanti. Si è fatta notare per la sua “danza”.

Sappiamo benissimo che gli africani, così come i sudamericani, hanno uno spirito fortemente musicale e questa ne è la riprova.

La squadra di mister Aliou Cissè ha dato spettacolo mentre si allenava con un balletto degno del miglior coreografo, il tutto con la sola motivazione di fare riscaldamento.

Qui il Video

MotoGP, Sachsenring: vince Marquez.

Marc Marquez si aggiudica il GP di Germania classe MotoGP. 

Questo il verdetto della gara conclusasi poco fa sul circuito del Sachsenring. Alle sue spalle un ottimo Valentino Rossi e Maverick Viñales. 

Jorge Lorenzo, in testa ai primi giri ma spentosi durante la battaglia dei 30 giri, chiude 6°.

Partenza fulminea del pilota spagnolo Ducati che accumula 8 decimi sugli inseguitori ma, dopo qualche giro, accusa problemi alle gomme e perde margine, fino al sorpasso di Marquez. 

Lo spagnolo Honda accumula vantaggio e, poco dopo, viene seguito a ruota da VR46 che supera anch’egli Jorge e si porta a 7 decimi dallo spagnolo. 

Purtroppo la rimonta si ferma lì e Marquez aumenta così il proprio vantaggio in classifica iridata proprio sul nostro Valentino.

Tham Luang, tutti salvi.

Sono stati tratti in salvo i 12 ragazzi intrappolati da giorni in una grotta a Tham Luang, Thailandia.

I giovani, facenti parte di una squadra di calcio giovanile, erano rimasti bloccati nella grotta, sorpresi dal maltempo che ha messo a repentaglio la loro vita e quella del loro allenatore.

Tutt’ora i 12 sono ricoverati in buone condizioni e solo alcuni di essi hanno dovuto fare profilassi antibiotica per piccole infezioni respiratorie.

Polemiche per la motivazione che ha spinto il team ad avventurarsi nella pericolosa grotta. Sembra infatti che alla base della scampata tragedia ci sia una sfida di coraggio, non sconsigliata dall’allenatore che, però, è stato perdonato dai genitori per essere stato attento alla loro sicurezza fino all’arrivo dei soccorritori. 

In tutto questo, però, si conta una vittima: un vigile del fuoco che ha perso la vita nel primo tentativo di salvataggio.