Automobilismo, F1: Vince Vettel.

E’ la Ferrari di Vettel ad aggiudicarsi la prima gara della stagione 2018 di Formula 1, a Melbourne (Australia).

Il pilota tedesco, al termine di un GP particolarmente intricato, ha portato a casa il primo premio davanti ad un incredulo Lewis Hamilton, per lunghi tratti in testa, ed al compagno di squadra Kimi Raikkonen.

La svolta ferrarista si è registrata nello stint di gara tra il 18° ed il 25° giro, grazie ad un involontario assist del team Haas, che manda all’aria la gara di entrambi i piloti per lo stesso motivo: una gomma fissata male e finita a penzoloni.

Da qui la decisione di Vettel di provare un undercut su Hamilton, nonostante i 4 secondi di ritardo dal pilota tedesco.

La strategia ai box del tedesco si rivela perfetta. Hamilton rientra al 18° giro, il ferrarista al 25°. E’ la svolta, Vettel rientra davanti al pilota Mercedes e non molla fino alla fine, complice anche un errore del campione del mondo in carica, che pattina in impostazione di curva e manda all’aria quella che poteva essere – dato il passo gara più veloce – una rimonta e una vittoria sicura.

La lotta si fa serrata fino alla fine, a colpi di giri record ma nulla si muove più. Vince così Vettel sulla sua Ferrari (che ha chiamato, dandole il nome come di consueto, Loria) davanti a Hamilton e Raikkonen. Ai piedi del podio, nell’ordine Ricciardo, Alonso e Verstappen (autore di un testacoda).

Al termine della gara, il tedesco della Ferrari ha commentato “Ho avuto fortuna ma ci sta anche quella”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.