Chiara Bordi: insultata solo perché “diversa”.

Chiara Bordi è una giovane diciottenne di Tarquinia.
Una diciottenne come tante altre che ama divertirsi e fare tutto ciò che i ragazzi della sua età fanno.
Lei, però, ha una particolarità: è assolutamente bellissima.
E, come tutte le ragazze molto belle, ha un sogno: diventare Miss Italia.
Per questo decide di iscriversi al concorso di bellezza più importante del nostro Paese.
D’altronde, cosa c’è di strano? Lo fanno tante ragazze…
Esatto, di strano non c’è nulla. Se non fosse che la povera giovane è stata insultata pesantemente dai soliti leoni da tastiera. Gente che, dietro al monitor di un pc o di uno smartphone, decide di denigrare una persona che neanche conosce solo per il gusto di farlo.
Ma Chiara ha una particolarità: ha perso, nel 2013, una gamba in un incidente stradale e da allora usa una protesi per camminare.

Ora voi vi chiederete: “COSAAAA??? UNA HANDICAPPATA A MISS ITALIA?????”. Ed è proprio questo il problema. Chiara è stata insultata pesantemente, minacciata e le è stato detto quanto di peggio solo perché partecipa a Miss Italia (il cui regolamento non vieta protesi di nessun tipo) pur essendo disabile.

Questo schifo non avviene in un Paese del terzo mondo, ma in Italia. Un’Italia retrograda, in cui la diversità è scandalosa e dare le stesse possibilità a tutti è pure peggio.
Ci ergiamo a Paese civile ma, forse, non lo siamo. E Chiara non è pronta per rappresentare il nostro Paese. Lei è troppo grande per questa piccola, infima Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.