AIDS: vaccino italiano combatte malattia

La rivista scientifica Frontiers in immunology ha appena pubblicato il risultato di uno studio italiano, condotto dalla Dott.sa Barbara Ensoli, direttrice del centro ricerca Aids dell’Istituto Superiore della Sanità.

Questo studio ha comprovato l’efficacia, sul 90% dei casi trattati, di un vaccino sperimentale che, ad 8 anni dalla somministrazione, permette di attaccare il “serbatoio di virus latente”, solitamente inattaccabile con le terapie tradizionali.

La grande scoperta permette di aprire nuovi varchi nello studio e nella futura cura della sindrome da immunodeficienza.

Annunci

#Sanremo2019: vince Mahmood.

Alessandro Mahmood, italo-egiziano 27enne, vince la 69^ edizione del Festival di Sanremo.

Il ragazzo, che vive a Milano, si aggiudica il primo premio grazie al voto della giuria stampa e della giuria d’onore che ribaltano il giudizio del pubblico e lo spedisce dal terzo posto direttamente alla vittoria.

La sua canzone “Soldi” parla di uno spaccato di vita personale, con il padre che lo abbandona per tornare in Egitto a fare, come fa intendere lui, il cattivo musulmano.

Al secondo posto il superfavorito Ultimo che, nonostante il 45,5% di preferenze del pubblico, arriva secondo (e poi sbrocca in conferenza stampa, dicendo alla giuria stampa che non capisce un c….).

Terzi classificati Il Volo, reduci dalla performance incredibile con il grande violinista Alessandro Quarta che dà spettacolo nella serata di venerdì.

Delusione e nervi tesi per il quarto posto di Loredana Bertè che, nonostante la performance non perfetta, avrebbe meritato quantomeno il podio.

Più indietro i testi più impegnati di Silvestri, Cristicchi e Irama.

Il premio della Sala Stampa e della critica a Simone Cristicchi. Ultimo, invece, si aggiudica il premio TIM Music, dedicato ai brani più scaricati ed ascoltati sulle piattaforme digitali.

#Sanremo2019: Festival al via.

Prende il via questa sera la kermesse musicale più conosciuta, forse, al mondo: il Festival di Sanremo.

La manifestazione, giunta alla 69^ edizione, vedrà per il secondo anno consecutivo la conduzione di Claudio Baglioni (che è anche direttore artistico), con accanto Claudio Bisio e Virginia Raffaele.

I cantanti in gara saranno 24, di cui 22 volti già noti e 2 provenienti da Sanremo Giovani.

Ecco tutti i nomi:

ACHILLE LAURO
ANNA TATANGELO
ARISA
BOOMDABASH
DANIELE SILVESTRI
EINAR
ENRICO NIGIOTTI
EX-OTAGO
FRANCESCO RENGA
FEDERICA CARTA E SHADE
GHEMON
IL VOLO
IRAMA
LOREDANA BERTE’
MAHMOOD
MOTTA
NEGRITA
NEK
NINO D’ANGELO E LIVIO CORI
PAOLA TURCI
PATTY PRAVO E BRIGA
SIMONE CRISTICCHI
ULTIMO
ZEN CIRCUS

OSPITE DELLA PRIMA SERATA: ANDREA BOCELLI CON IL FIGLIO MATTEO

Dirigere un’orchestra? Impara ad Acqui Terme.

La Scuola di Musica “G.Bottino”, con sede in Piazza Don Dolermo 24 ad Acqui Terme, organizza per l’anno 2019 il corso di Direzione d’Orchestra.
Il corso si struttura in due parti: la prima, definita Avviamento, permette di conoscere le nozioni di base ed è rivolto a chi desidera, per la prima volta, avvicinarsi al mondo della direzione d’orchestra, apprendendo fin da subito le basi di: analisi della partitura, tecnica gestuale e studio della strumentazione.

In questa fase sono previste esercitazioni pratiche individuali che saranno videofilmate diventando, così, un momento di crescita e di verifica per ogni alunno.

Chi ha già appreso le nozioni basilari del corso o ha conseguito un diploma di strumento, coloro che abbiano compiuto il triennio di Composizione o che abbiano un sufficiente esperienza di direzione d’orchestra, possono accedere alla seconda fase del corso, definita Progredita.

Tale fase porterà gli alunni a prepararsi per sostenere l’esame di direzione, finalizzata al conseguimento del diploma riconosciuto dall’Associated Board of the Royal Schools of Music (dipABSRM – String Orchestra) oppure la licenza riconosciuta dall’ABSRM (LRSM – String Orchestra).

Repertorio affrontato durante il corso:

P.I. ČAJKOVSKIJ “Valzer”, dalla Serenata per archi
E. ELGAR Serenata in mi minore op.20
F.MENDELSSOHN Sinfonia II in re maggiore per archi
W.A.MOZART Divertimento in re maggiore K 136
Divertimento in fa maggiore k 138
Serenade “Eine kleine Nachtmusik” K 525
G. ROSSINI Sonata in sol maggiore n.1 per archi
A.VIVALDI Concerto in mi maggiore “la primavera”
P.WARLOCK Capriol suite

Il manuale adottato durante il corso sarà Elementi di direzione d’orchestra di Fabrizio Dorsi, Casa Musicale Eco Editore

Calendario del corso di direzione d’orchestra

Sabato 30 marzo ore 10-13, 14.30-17.30 lezione teorica

Domenica 31 marzo ore 9.00-13.30 lezione teorico-pratica

Sabato 13 aprile ore 10-13, 14.30-17.30 – lezione teorica

Domenica 14 aprile ore 9-13.30 – lezione pratica con quartetto d’archi

Sabato 18 maggio ore 10-13, 14.30-17.30 – lezione teorica

Domenica 19 maggio ore 9-13.30 – lezione pratica con orchestra d’archi

Incontro di giugno: data da definire

Sabato ore 10-13, 14.30-17.30 – lezione teorica

Domenica ore 9-13.30 – lezione pratica con orchestra d’archi

La data dell’incontro di ottobre è da definire in base alla data del CONCERTO FINALE

Il sabato ore 10-13, 14.30-17.30 – lezioni pratiche con orchestra
La domenica – prova e concerto finale del corso
Data da definire (novembre)
Prova con orchestra ed esame ABRSM (riservato agli studenti in possesso di adeguati prerequisiti e che ne facciano richiesta entro aprile 2019)

Modalità di partecipazione

Il CORSO DI DIREZIONE D’ORCHESTRA prevede 5 incontri teorico pratici, ciascuno
della durata di un fine settimana (sabato-domenica, da marzo a ottobre 2019) e si
concluderà con un concerto diretto dagli allievi.
Per iscriversi è sufficiente compilare la scheda acclusa e farla pervenire per posta
prioritaria o per e-mail entro il 28 febbraio 2019, con allegata ricevuta di bonifico di € 250 facendo un bonifico sul conto bancario:
110998 Banca Prossima intestato a Corale Citta Di Acqui Terme
IBAN: IT18I0335901600100000110998

Causale: acconto corso di direzione d’orchestra 2019

indirizzata a:

Corale Città di Acqui Terme
Piazza Don Dolermo, 24
15011 ACQUI TERME (AL)

Segreteria: Francesco Telese Tel. 360/440268

e-mail scuoladimusica@coraleacquiterme.it

Il saldo di €. 750 (per un totale di €.1.000) andrà effettuato entro l’inizio del corso dai soli allievi effettivi (per gli uditori sarà sufficiente l’acconto).
Per coloro che verranno ammessi a sostenere l’esame ABRSM sono previsti una
prova, alcune lezioni supplementari di trascrizione/arrangiamento, l’assistenza di un
interprete ed il versamento di ulteriori € 400.

Gli incontri si terranno presso Scuola di musica “Gianfranco Bottino” piazza Don Dolermo, 24 – 15011 Acqui Terme (AL).Scuola di Musica “Gianfranco Bottino” Corale Città di Acqui Terme nata nel 1989 con 35 allievi, oggi ne conta più di 100 suddivisi nelle varie sezioni di batteria e percussioni, basso, canto, chitarra classica e jazz, pianoforte, violino, violoncello, fisarmonica, informatica musicale, musica d’insieme classica e moderna, solfeggio e didattica musicale.

La scuola organizza durante l’anno scolastico numerose manifestazioni:
– concerti
– saggi
– musical
– rappresentazioni di operine musicali per bambini
– corsi di musicoterapia
– musica d’insieme classica
– musica d’insieme moderna

I corsi durano da ottobre a maggio con saggi ed esami a fine corso. Dal 2010 ha stipulato una patto di intesa in rete con il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Da novembre 2016 sede d’esame ABRSM.

Fabrizio Dorsi, direttore d’orchestra, è diplomato in Composizione, Direzione d’orchestra, Musica corale e Direzione di coro al Conservatorio di Milano e laureato in Lettere presso l’Università Cattolica della stessa città. Si è perfezionato in Italia con Vladimir Delman, Franco Ferrara e Piero Bellugi, a Vienna con Karl Österreicher e Julius Kalmar. Nel 1989 ha partecipato come allievo effettivo al Seminario di Direzione d’orchestra tenuto da Leonard Bernstein all’Accademia di S. Cecilia a Roma.

Dopo l’esordio nella stagione lirica 1983-84 del Teatro Comunale di Bologna (quale selezionato fra i partecipanti all’iniziativa “Teatro Studio”), ha svolto attività direttoriale in Italia e all’estero, è stato invitato da alcuni dei più prestigiosi festival italiani (Rossini Opera Festival, MiTo – Settembre Musica, Festival Verdi Parma), e ha inciso CD e DVD per Amadeus, Bongiovanni e La Bottega Discantica. Dal 2008 al 2013 è stato direttore del Conservatorio di Piacenza; attualmente è titolare di “Esercitazioni orchestrali” e incaricato di “Direzione d’orchestra” presso il Conservatorio di Milano.

Maltempo: vento e neve, allerta in 7 Regioni.

Allerta gialla in 7 Regioni, nella giornata di domani – mercoledì 23 gennaio -, per un’ondata di maltempo che investirà il nostro Paese.

Previste nevicate a bassa quota e forti venti in molte zone del Nord e del Centro Italia.
Le regioni più colpite dal vento forte saranno Liguria, già flagellata poco tempo fa da violente mareggiate, e Sardegna, mentre in tutto il nord si attendono paesaggi imbiancati fino a quote pianeggianti.

Tuttavia, le Regioni per cui la Protezione Civile ha emanato allerta gialla sono quelle del Centro e del Sud Italia, in cui potranno verificarsi i fenomeni atmosferici più intensi.

Bolsonaro: Brasile liberato da Battisti.

“Devo dire che Conte non ci deve ringraziare. Anche noi siamo grati a lui per aver liberato il Brasile da un elemento che infastidiva la maggioranza della popolazione brasiliana”. Con queste parole il Presidente del Brasile Bolsonaro si è complimentato con le forze di polizia che hanno permesso la cattura ed estradizione di Cesare Battisti, terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo.

Il Presidente ha poi continuato: “Il Brasile non sarà più rifugio per criminali travestiti da perseguitati politici” ed ha definito l’incontro con Conte – a Davos – un’emozione unica. Infine una dichiarazione: “La mia famiglia era di origini italiane, precisamente di Lucca”.

L’ultima Trump-ata (forse) del 2018.

Che il Presidente Trump fosse famoso per le proprie gaffe è cosa nota, ma Donald non si smentisce mai e, due giorni dopo Natale, ne combina un’altra delle sue.

Durante una telefonata di auguri ad un bambino di sette anni, il nostro caro Donald fa una domanda al piccolo che suona quasi atroce: “Do you still believe in Santa Claus?” (Credi a Babbo Natale?).

Immediata l’ondata di polemiche (strano…) sulla sua domanda, suonata molto impertinente, specie con un bambino in tenera età.

Mr. Trump, però, non si limita a questo e rincara: “Beh, sette anni è al limite, giusto?”

La telefonata, poi, prende il giusto indirizzo con gli auguri di Melania, ben attenta ad azionare i neuroni e, finalmente, raddrizzare l’ennesimo colpo basso alla bella immagine della Casa Bianca.

Che sia, finalmente, l’ultima boiata del Presidente? Ai posteri l’ardua sentenza.

Acqui Terme (AL): concerto Auguri alla Città.

Sabato 22 dicembre, in una chiesa della Sacra Famiglia gremita di gente, si è tenuto il tradizionale concerto “Auguri alla Città”, a cura della Corale Città di Acqui Terme.

Ad esibirsi, oltre i coristi della Corale, vi era il coro Piccole Voci della Scuola di Musica “G.Bottino”, capitanati dalla bravissima Sara Sorato.

Il concerto, cominciato con la famosissima We Wish You A Merry Christmas come augurio di un Buon Natale ai tanti presenti, è proseguito con 3 brani cantati dai piccoli coristi delle Piccole Voci che, sotto la direzione di Sara, hanno dato prova di grande bravura e precisione, emozionando e divertendo i presenti.

Toccante la loro esibizione nel famoso brano “A Natale puoi”, conosciuto da grandi e piccini, reso ancora più celebre da un famoso marchio.

Degna di nota è stata l’esibizione della bravissima Vanessa Giribaldi, che si è cimentata in un brano, che lei stessa ha cantato accompagnandosi al piano, dal titolo All of Me di John Legend, donando ai presenti forti emozioni.

Dopo i piccoli cantori, è toccato agli adulti che, sotto le direttive della Maestra Anna Maria Gheltrito, si sono cimentati in brani di qualità, alcuni dei quali – come I will follow Him – conosciutissimi e seguiti con passione dagli astanti.

Il pubblico presente ha potuto ascoltare pezzi molto interessanti, in cui sacro e profano si sono mescolati, nel chiaro intento di addentrare l’ascoltatore nell’atmosfera dolce e passionale tipica del Natale. Ogni canto era preceduto dalle parole introduttive di Bruno Carozzo, che ha avuto l’ottimo merito di spiegare accuratamente la storia e qualche piccola curiosità riguardante ogni brano, facendo scoprire aspetti sconosciuti ai più.

L’esibizione ha avuto il plauso di ognuno dei presenti, tanto che è stato chiesto di prolungare di alcuni brani il concerto, richiesta accolta con molto piacere dalla Maestra Gheltrito e dai coristi che hanno regalato emozioni fino all’ultimo, scegliendo di far risalire sul “palco” i bimbi del Coro Piccole Voci, per un’esibizione congiunta, divertente e molto sentita.

A fine concerto ha preso la parola il Presidente della Corale, Bruno Carozzo, che ha voluto ringraziare i tanti intervenuti che gremivano la chiesa, considerata una delle più belle di Acqui Terme, e le Suore dell’Ordine delle Figlie di Maria Ausiliatrice sempre magnifiche per ospitalità e disponibilità.

La Maestra Anna Maria ha poi donato, a nome di tutta la Corale Città di Acqui Terme, un piccolo omaggio, in segno di riconoscenza, a Suor Imelda, portando gli auguri di tutto il gruppo. Suor Imelda, presente in vece della direttrice di Santo Spirito Suor Liliana, ha poi preso la parola per complimentarsi con la Corale ed il coro Piccole Voci e per portare a tutti gli auguri di Buon Natale, con l’augurio di rivedere presto una nuova esibizione dei coristi, come a voler rinnovare un sodalizio giovane ma che ha tutte le caratteristiche utili a durare a lungo.

Rapido 904: 34 anni fa la strage.

Sono passati 34 anni da quel 23.12.1984.

Il treno Rapido 904 stava attraversando la Grande Galleria dell’Appennino, dopo la stazione di Vernio, quando una mano assassina lo fece esplodere. Fu il secondo atto dinamitardo ad un convoglio ferroviario, l’esatta replica dell’Italicus.

In quel momento, complice l’imminente Natale -da cui deriva il nome di Strage di Natale-, il treno era carico di passeggeri. Appena entrato in galleria, un forte boato squarcia l’intero convoglio. I morti del vile attacco sono stati 16 (15 sul colpo ed uno in seguito alle ferite riportate), mentre i feriti furono 267.

In uno scatto d’ira, il Presidente della Repubblica Pertini affermò che tale, vile, attacco fu portato allo Stato perché erano cambiati i vertici dei servizi segreti e di altri organi che, fino a poco prima, erano facilmente corruttibili dalla loggia massonica P2.

Il Presidente Mattarella ha ricordato la strage, esprimendo vicinanza e solidarietà ai parenti delle vittime e dei feriti e ringraziando quanti non si sono mai fermati, per assicurare giustizia ed arrivare a fondo delle responsabilità, per dare un volto ed un nome alle mani assassine che hanno, ad ogni modo, portato il Natale del 1984 ad essere il più triste di sempre.

Concerto Corale città di Acqui Terme a Ponzone.

Questa sera, dalle ore 21.15, la Corale città di Acqui Terme capitanata dalla Maestra Anna Maria Gheltrito sarà impegnata nel primo dei due concerti di Natale 2018.

Con la Chiesa Parrocchiale di San Michele a Ponzone (AL) a fare da sfondo, i coristi si esibiranno in 12 brani, in un mix di sacro e profano che immergerà i presenti nel vero spirito del Natale.

Come di consueto l’ingresso al concerto è libero.

La serata è organizzata dalla Confraternita Nostra Signora del Suffragio, in collaborazione con il Comune di Ponzone e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.