Da Super Lega a Super Flop è un attimo.

Se non fosse successo davvero, ci sarebbe stato da ridere.

A due giorni dalla sua nascita, la Super Lega è già terminata. Dopo gli strali lanciati da Fifa, Uefa e Federazioni nazionali calcistiche, ecco che uno dopo l’altro i club aderenti si sfilano, decretando così il termine del progetto.

Forse, in questa fase, il buon senso ha prevalso e le squadre hanno deciso di rimanere nel “calcio che conta” anzichè lanciarsi in avventure astruse e voli pindarici che, come già noto nell’esperienza mitologica di Icaro, finiscono tragicamente con uno schianto al suolo.

Protesta su A1: un ferito.

Una persona è rimasta ferita, nella giornata odierna, durante una manifestazione di ristoratori.

Un’auto ha forzato il blocco dei manifestanti ed ha investito un uomo, per fortuna in modo non grave, andando via senza prestare soccorso.

La protesta, che ha paralizzato per lungo tempo il traffico veicolare sulla Milano-Bologna, è stata causata dalle nuove normative previste per le riaperture dei bar e ristoranti dal 26 aprile, che prevedono la consumazione ai tavoli solo nei dehor, vietando invece la consumazione al chiuso.

Non si conoscono le generalità del guidatore.

6 ANNI DI 50 SHADES OF CHRONICLES

Cari amici,

Oggi il sito compie 6 anni ed io, in prima persona, voglio ringraziarvi tutti, uno ad uno, per seguirmi ogni giorno, per i commenti, i Like, le condivisioni.

Grazie!!

Vi chiedo un favore. Facciamo crescere 50 Shades of Chronicles. Parlatene, condividete i post sui social, consigliatelo agli amici! Forza!!

News dal mondo 7-11 aprile 2021.

Ecco le notizie salienti degli ultimi giorni.

REGNO UNITO: MUORE IL PRINCIPE CONSORTE.

Si è spento venerdi 9 aprile, all’età di 99 anni, il Principe Filippo d’Edimburgo. Il consorte della Regina Elisabetta II, ricoverato poco tempo fa per una non meglio precisata infezione, è deceduto “in completa serenità”.

Ai funerali, che si terranno sabato 17 aprile, parteciperà anche Harry, ma non Meghan che diserterà la cerimonia funebre.

Proclamati otto giorni di lutto nazionale.

EMERGENZA SANITARIA: INDAGATO ARCURI.

È stato indagato per peculato dalla Procura di Milano l’ex commissario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri.

La vicenda riguarda gli appalti sulle mascherine cinesi a prezzo gonfiato. Indagato anche Ranieri Guerra, OMS, per false dichiarazioni.

SPARA A MOGLIE, FIGLIO E VICINI E TENTA IL SUICIDIO.

Tragedia a Rivarolo Canavese (TO), dove un uomo di 83 anni ha sparato alla moglie, al figlio disabile ed ai vicini, proprietari di casa e poi ha rivolto l’arma verso di sé sparandosi.

Ora si trova ricoverato in ospedale in gravi condizioni.

L’uomo avrebbe compiuto il folle gesto per paure legate alla condizione del figlio.

L’Aquila: 12 anni fa l’inferno.

L’Aquila, 6 aprile 2009.

Erano le 3.32 del mattino quando, improvvisamente, la terra si mette a tremare.

Un’interminabile scossa di magnitudo 5,9 della scala Richter, in pochi secondi, distrugge L’Aquila provocando 309 vittime.

Oggi la città ha ricordato le sue perdite con 309 rintocchi di campane che hanno, come ogni anno, riaperto ferite difficili da rimarginare.

Ed ancora oggi, molta gente aspetta risposte certe e un tetto sicuro sulla testa, ma siamo ancora lontani da tutto ciò.

ATP Miami: inarrestabile Sinner.

Sembra non arrestarsi mai Jannik Sinner.

Il tennista azzurro accede alla finale dopo aver sconfitto in rimonta Roberto Bautista Agut e sfiderà il vincente tra Rublev e Hurkacz.

L’italiano è stato autore di una pregevole prestazione, con lo spagnolo che vince 7-5 il primo set, ma poi perde i due decisivi col punteggio di 6-4 6-4 in 2h31′ di gioco.

Era dal 2019 che non si rivedeva un italiano in finale di un Masters 1000, da quando Fognini vinse a Montecarlo.

Jannik conferma così il suo temperamento, il carisma e la sua capacità di uscire da situazioni difficili con determinazione e la giusta aggressività.

Washington: investe agenti, ucciso.

Gesto folle da parte di un automobilista poche ore fa.

Nei pressi di Capitol Hill, l’uomo ha investito due agenti di polizia e, nel tentativo di sfondare il cordone di sicurezza, è sceso dall’auto accoltellando uno degli uomini della Polizia.

I poliziotti si sono difesi sparando e ferendolo a morte, ma poco fa si è appresa la notizia che è deceduto anche una delle persone investite.

Secondo quanto riferito, l’aggressore era armato di un’arma simile ad un machete.

2 Aprile 2005: muore Karol Wojtyla

Era il 2 aprile di 16 anni fa quando gli occhi del mondo piansero la scomparsa di Giovanni Paolo II, il Papa più amato nella storia moderna.

Alle 21,37 il suo cuore, il cuore grande di un uomo buono ma malato, smise di battere e lasciò il mondo senza fiato.

Lacrime di commozione, di disperazione ed una folla di gente si radunò per giorni sotto la Basilica di San Pietro ed anche i “suoi ragazzi” i Papa Boys intonarono canti infiniti in omaggio di quell’uomo tanto forte, ma al contempo fragile.

Lui che si attirò le simpatie dei giovani e meno giovani dell’intero Pianeta già dal primo giorno, quando, affacciatosi dopo la proclamazione, disse in stentato italiano “Se mi sbaglio mi corigerete!”

Un uomo che, con la sua infinita bontà portò tanti ragazzi ad avvicinarsi alla Chiesa e che aveva una parola buona per tutti.

Già nel 1981 rischiò di morire per mano di Alì Agca, che gli sparò quattro colpi di pistola, riuscendo a colpirlo due volte. Ma la mano del Signore ed un immediato soccorso lo salvarono e lui, con la forza d’animo che lo contraddistingueva, perdonò il suo attentatore che fu anche graziato nel 2000 dall’allora Presidente Ciampi, dopo che la Santa Sede si dichiarò “non contraria” al provvedimento.

Ancora oggi, per gli amanti del Santo Padre, è un giorno triste. Un giorno cupo, come triste e solenne fu il 2 aprile 2005.

Rapito in Siria: era truffa.

Svolta nelle indagini sul rapimento in Siria di Alessandro Sandrini.

Tre persone sono state arrestate in seguito alla scoperta che, con buona pace della vittima, si è trattato di un tentativo di truffa ai danni dello Stato.

I 3 si erano accordati per simulare, infatti, la sparizione di Sandrini, portandolo come da accordi in Turchia per poi intascare i soldi eventualmente dati loro dallo Stato italiano.

La situazione, però, andò diversamente ed al suo arrivo in Turchia l’imprenditore venne venduto ad un gruppo terroristico legato ad Al-Qaeda e fu tenuto in ostaggio – stavolta davvero – dal 2016 al 2019.

Per i 3 sono scattate le manette per sequestro a scopo terroristico. Nei guai anche la “vittima”, accusata di simulazione di reato e truffa.

Bambino scava in giardino e….

Chi, da bambino, non ha mai fatto buche in giardino o, più comunemente, in spiaggia nella sabbia?

Probabilmente tutti hanno avuto questa passione da piccoli, ma a nessuno o quasi è mai capitato di trovare un fossile datato 488 milioni di anni fa.

Nessuno, tranne lui, un piccolo inglese di 6 anni che, scavando in giardino, ha trovato l’antico reperto.

Subito l’oggetto è stato postato sui siti di archeologia e di appassionati di fossili ed è così che si è scoperto trattarsi di un corallo Rugosa, risalente a 251-488 milioni di anni fa, quando i continenti erano ancora tutti uniti in quella che era definita Pangea.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: