Qatar 2022: i risultati di oggi.

Si sono giocate, anche oggi, 4 partite del mondiale di calcio in corso in Qatar. Ecco i risultati:

Giappone-Costarica 0-1

Inizio boom dei nipponici che non riescono a sfondare la difesa sudamericana. Nel corso del primo tempo poche occasioni da entrambe le parti, con il Giappone che non sembra averne per vincere la partita.

Nel secondo tempo stesso copione, ma la reazione del Costarica, che capisce le difficoltà nipponiche, non si fa attendere e al minuto 81 trova il gol (complice il portiere Gonda) con Fuller che spedisce il pallone in rete ed agguanta il Giappone a 3 punti nel girone.

Croazia- Canada 4-1

Grande prova della Croazia che, con un secondo tempo magistrale, asfalta il Canada e lo condanna all’automatica eliminazione dai mondiali.

Inizio choc, con i nordamericani in vantaggio dopo appena 2 minuti. Al 36′ ecco la svolta. Kramaric insacca per il gol dell’1-1 e, 8 minuti più tardi, si completa il sorpasso con Livaja.

Nella ripresa dominio croato con i gol di Kramaric e Majer per il definitivo 4-1

Belgio-Marocco 0-2

Grande sorpresa di giornata con il Marocco che batte il favoritissimo Belgio con due gol di scarto.

Bella punizione di Sabiri che batte Courtois e, al 92′, il raddoppio di Aboukhlal portano i marocchini in testa al girone F al pari con la Croazia.

Disordini in serata a Bruxelles, dove i “tifosi” della nazionale africana che devastano la città scontrandosi anche con la polizia.

Spagna-Germania 1-1

Finisce in parità il big match di giornata tra Spagna e Germania.

Vantaggio degli uomini di Enrique al 62′ con Morata. Pareggio tedesco con Fullkrug, all’83’.

La Germania si giocherà tutto nell’ultima partita contro il Costarica. A Spagna e Giappone basterà, invece, un pareggio per passare il turno ed approdare agli ottavi.

Ischia: maltempo devasta Casamicciola, 7 morti.

Una tremenda perturbazione ha colpito ieri all’alba il comune di Casamicciola Terme.

Per il momento, le vittime accertate sono 7, ma si tratta di un conteggio potenzialmente ancora provvisorio, poichè risultano ancora 5 dispersi.

L’alluvione che ha colpito la zona ischitana non è la prima di questo genere ed il fatto ha sollevato polemiche a non finire.

Nel 2018, l’allora Governo a guida Giuseppe Conte condonò gli abusi edilizi nell’isola, creando le premesse per la tragedia di questi giorni.

Il Governo Meloni, per far fronte all’emergenza, ha approvato immediatamente lo stato di emergenza per Ischia che durerà un anno e disposto, ad opera del ministro Crosetto, l’invio di una nave militare con uomini del Battaglione San Marco per aiutare la popolazione sfollata.

La nave che li trasporta, infatti, è dotata di piccoli alloggi temporanei che verranno utilizzati dalle famiglie che hanno perso la casa e che, altrimenti non saprebbero dove stare.

Stanziata una prima tranche di aiuti di 2 milioni di euro.

Qatar 2022: continuano le sorprese!

Grandi sorprese al Mondiale di calcio in corso in Qatar.

Dopo la sconfitta dell’Argentina ed il pareggio della Croazia (0-0 con la Tunisia), cade anche la Germania.

In vantaggio 1-0 contro il Giappone (rigore di Gündogan), si fanno rimontare nella ripresa e cedono 2-1.

Grande prestazione del portiere del Giappone Gonda, che nel secondo tempo alza un autentico muro e tiene in piedi i 3 punti per i nipponici.

Forcing finale, con varie occasioni e Neuer che di testa manda fuori a pochi secondi dalla fine.

Qatar 2022: sorpresa Arabia Saudita.

Il campionato del mondo di calcio è appena cominciato, ma si registra già la prima, enorme sorpresa.

L’Arabia Saudita, per la prima volta nella sua storia, vince contro l’Argentina per 2-1.

Inizio sprint dell’Albiceleste che ci prova in tutti i modi e va a segno dopo 10 minuti con un rigore segnalato dal Var e segnato dal Leo Messi.

Annullati tre gol per fuorigioco, sauditi in affanno.

Nella ripresa ecco il ribaltone: Al-Shehri segna il gol del pareggio al 48’ e, 5 minuti dopo, Al-Dawsari sorpassa gli argentini.

Finale incandescente con l’Argentina ad attaccare continuamente, ma senza sfondare.

Finisce 2-1 per i sauditi e, grazie a questo risultato, il Re Bin Salman ha proclamato per domani, 22 novembre, una giornata di festa nazionale.

Musica: Måneskin vincono American Music Awards.

Un nuovo, grande successo della rockband italiana Måneskin.

La band romana vince gli American Music Awards nella categoria Favorite Song con la cover di Begging.

Si tratta di un’ennesima conferma oltreoceano per il gruppo.

Incredulo ed emozionato il frontman Damiano David che dichiara come sia una grande emozione ed un onore aver vinto in una categoria dove erano presenti altri grandi artisti.

Qatar 2022: Inghilterra a valanga, Olanda nel finale.

Prima giornata vera di gare in Qatar.

Nella prima partita l’Inghilterra asfalta l’Iran 6-2, con i giocatori di Mister Queiroz mai in partita.

A sorprendere, il comportamento dei giocatori della nazionale iraniana che non cantano l’inno per protesta contro le repressioni ad opera del governo.

Fischi sugli spalti dei supporter iraniani che, a tratti, inveiscono contro i propri giocatori. Solidarietà dalla nazionale inglese, che decide di inginocchiarsi prima della partita, in segno di solidarietà.

Ben altro tenore nella sfida tra Senegal e Olanda. Partono fortissimo gli africani, che creano gioco ed occasioni pericolose.

Il primo tempo si chiude a reti inviolate, ma nella ripresa la musica cambia e nel finale arriva il gol che sblocca la partita ad opera di Gakpo che anticipa benissimo il portiere senegalese di testa ed insacca.

Nel recupero gioia anche per Klaassen, bravo a sfruttare un errore di Mendy che respinge corto.

Classifica gruppo A:

Olanda

Ecuador

Senegal

Qatar

Calcio: Italia perde in amichevole.

Oltre al danno, la beffa.

Una brutta Italia esce sconfitta in amichevole contro l’Austria.

La Nazionale di Roberto Mancini perde 2-0 con l’Austria con rete in apertura (6′) di Xaver Schlager, servito dal “bolognese” Arnautovic e gol di Alaba su punizione (errore di posizionamento di Donnarumma).

Nel secondo tempo l’Italia cerca una reazione, ma senza troppa convinzione.

20 novembre: giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Oggi, 20 novembre, si celebra la giornata mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Si tratta di una data di elevato valore simbolico.

Infatti, proprio il 20 novembre del 1959 le Nazioni Unite adottano all’unanimità la Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo. Sempre il 20 novembre 1989 l’Assemblea generale dell’ONU approva, con ratifica di 190 Paesi, la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

In Italia la ratifica avvenne nel 1991.

Qatar 2022: Qatar-Ecuador 0-2

Inizia il (discusso) Mondiale di calcio, al termine di una cerimonia all’insegna dell’inclusione e dell’apertura. Quell’apertura che in Qatar non esiste, ma che viene ostentata a comando.

Nella gara inaugurale tra Qatar (Nazione ospitante) ed Ecuador, la squadra sudamericana domina in lungo ed in largo e vince comodamente 2-0.

I qatarioti non riescono mai a rendersi pericolosi in 90′, permettendo alla formazione Ecuadoriana di vincere facilmente, portando a casa i primi 3 punti del girone e, soprattutto, regalando la prima statistica: mai una Nazione ospitante aveva perso la gara inaugurale di un mondiale.

Formula Uno: finale nel segno di Verstappen.

Finisce con un assolo di Verstappen l’ultima tappa del mondiale di Formula Uno (la più lunga della storia, conclusa dopo 264 giorni).

Il pilota olandese conquista l’ennesima vittoria, davanti a Charles Leclerc in versione leone indomabile che, seppur di poco, riesce a tenere la seconda posizione davanti all’altra Red Bull di Perez.

Con questa seconda piazza, il monegasco si assicura anche il titolo di vicecampione del mondo.

Quarta l’altra Ferrari di Carlos Sainz.

Dramma Hamilton: dopo una partenza a cannone, l’inglese cade nell’oblio ed è costretto a ritirarsi per un problema al cambio.

La giornata, però, è all’insegna dell’addio alle corse di Sebastian Vettel. Il pilota, dopo 15 anni di gare e 4 titoli mondiali, abbandona il circus, con grande commozione da parte di tutti.

La più emozionata, senza dubbio, è la bella giornalista di Sky Federica Masolin che, in diretta, scoppia in lacrime e viene soccorsa dalla regia che manda la pubblicità.

Brutto gesto di alcuni suoi colleghi di rete che vengono sorpresi a sghignazzare. Di sicuro un segno di poca comprensione ed umanità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: